Agenzia per il Lavoro

Giappone: aggiornamenti EPA-Economic Partnership Agreement

A seguito di comunicazione ricevuta dal MiSE si informa che dall’1 agosto al 30 novembre 2019, gli esportatori europei potranno avvalersi di una procedura semplificata per la dichiarazione di origine ed in particolare per fornire eventuali informazioni aggiuntive richieste dalla Dogana giapponese.
 
Inoltre ci viene comunicato che dall’1 dicembre prossimo tale procedura sarà probabilmente ulteriormente semplificata. Ve ne comunicheremo i dettagli non appena disponibili.
 
La Commissione Europea (DG TAXUD) e le Dogane giapponesi hanno inoltre creato due mailbox ad hoc (per l'UE, ES_EU_JAPAN_EPA@ec.europa.eu; per il Giappone: gensanchi@mof.go.jp), alle quali è possibile rivolgersi per la segnalazione di criticità o per richieste di chiarimenti.
 
Si rende noto inoltre che le Dogane giapponesi, sulla base di quanto previsto dalle procedure semplificate decise con la Commissione UE, entro l’1 ottobre 2019 aggiorneranno le proprie Linee Guida per gli importatori, sulle quali nei mesi scorsi si erano create incomprensioni per via di informazioni non in linea con quanto stabilito nel contesto EPA.
 
Infine, alla luce dell'Accordo di Partenariato Economico UE-Giappone (Economic Partnership Agreement-EPA), allo scopo di contribuire alla rimozione delle NTB ancora in essere in Giappone, si chiede di fornire entro il prossimo 5 settembre tutti gli elementi utili sulle problematiche relative all'Accesso su tale mercato dei prodotti italiani, alle Barriere Non Tariffarie e ad eventuali difficoltà nelle Registrazioni Doganali di cui doveste aver avuto riscontro dalle imprese.
 
Lo sportello internazionalizzazione della CNA di Roma è a disposizione per eventuali chiarimenti e/o informazioni.