Al via le trattative di libero scambio tra Giappone ed UE | Internazionalizzazioni

            CONTATTACI

Al via le trattative di libero scambio tra Giappone ed UE

In un mercato che diviene, giorno dopo giorno, sempre più competitivo bisogna ideare ed attuare nuove strategie.

Il prossimo 11 luglio sarà firmato il trattato di libero scambio tra l’Unione Europea e Giappone, un accordo che aprirà le porte a molte opportunità di export ed import.

Il patto si chiama Epa (Economic Partnership Agreement) e si dovrà attendere un anno prima che entri in vigore, quest’ultimo eliminerà le tante barriere non-tariffarie e burocratiche che spesso e volentieri intralciano le relazioni economiche.

In particolar modo, le PMI italiane che ne beneficeranno saranno quelle appartenenti a settori riguardanti il tessile, poiché avranno una particolare rimozione dei dazi.

Secondo alcune stime dell’UE, il settore che più di tutti ne trarrà profitto è l’agroalimentare infatti, è previsto che il suo export aumenterà del 180%; a seguire i produttori di vino con una riduzione dei dazi del 15%.

Giorgio Starace, ambasciatore a Tokyo, commenta così: “Nei prossimi mesi occorrerà continuare a spiegare l’accordo ai nostri operatori e lavorare, anche assieme a importatori e distributori giapponesi, per far sì che le liberalizzazioni previste comportino effettive riduzioni di prezzo e la disponibilità di maggiori risorse anche per campagne promozionali: siamo pronti a contribuire a questo importante sforzo”.

A questo punto, le imprese tricolore ha tutti i presupposti per guardare con ottimismo alle future relazioni economiche con il Sol Levante.