Rapporto Ice 2017-2018 | Internazionalizzazioni

            CONTATTACI

Rapporto Ice 2017-2018

Il nuovo rendiconto dell’Agenzia ‘parla’ di un 2017 da primato.

Nel 2017 l’export italiano si è attestato ad un +7,4% con un guadagno da record: ben oltre i 47 miliardi. E’ quanto afferma l’ultimo rapporto Ice 2017-2018: "L’Italia nell’economia internazionale”. Inoltre, i dati assegnano al Bel Paese il nono posto in classifica come principale esportatore mondiale.

La classifica dei settori più produttivi: farmaceutica + 16%, metallurgia +9,9%, prodotti chimici +9%; a seguire incremento dell’agroalimentare +7,5%, mentre i comparti più ‘lenti’ riguardano la moda +4,7% e gli articoli in pelle +5,9%.

In relazione ai partner commerciali un’ottima performance è data dai mercati extra europei, difatti:  Cina +22%, Brasile +19%, Russia +19%, Sud Africa +16% e Stati Uniti +10%.

Invece in Europa, i più redditizi sono: Irlanda + 34%, Slovenia +13%, Portogallo +13%, Polonia +12%, Repubblica Ceca +11% e Spagna +10%.

Di riflesso la quota di mercato del Made in Italy ha subito un lieve calo, passando da 2,95% a 2,92%.

La diminuzione è registrata soprattutto in zone come: Africa Settentrionale da 7,50% a 7,36% ed Asia Centrale da 1,25% a 1,14%.

A differenza del buon incremento segnalato in: America Settentrionale da 1,83% a 1,91% e America Centro-Meridionale da a 1,56% a 1,63%.

Tali numeri fanno ben sperare il Made in Italy in una conferma ed in un miglioramento nel 2018.